Pulizie di fondo: un termometro del servizio di cleaning

Pulizie di fondo: un termometro del servizio di cleaning

Nell'immaginario di tutti in primavera è tempo di pulizie! Ambienti bui e cupi diventano luminosi e vengono fatti arieggiare, quindi si coglie l'occasione per fare qualche intervento straordinario, nelle case così come nelle aziende.

Spendiamo dunque qualche parola sugli interventi di pulizie straordinarie perchè abbiamo deciso di svelarti un trucco del mestiere: è grazie alle pulizie di fondo che puoi capire la qualità del servizio di cleaning che si svolge ogni giorno nella tua azienda!

 

Le pulizie di fondo tipicamente vengono svolte per rimediare ad una situazione d'accumulo di sporco. Gli esempi classici sono quelli magari di un blocco bagni, in cui nonostante i continui solleciti all'impresa di pulizie vediamo accumularsi calcare, le superfici si opacizzano e i cattivi odori persistono anche dopo la sanificazione.

Oppure pensiamo ai pavimenti dell'area produttiva di un'industria meccanica, dove l'olio industriale cola in continuazione e se non viene pulito efficacemente forma quella patina scivolosa che ci dà preoccupazioni anche in tema di sicurezza!

 

Ecco allora che dal responsabile di area ti viene proposta la "panacea" a tutti i mali: una bella pulizia di fondo e non ci si pensa più "almeno" fino all'anno prossimo! Giusto? Beh, mica tanto...

Questo è un costo straordinario non da poco, per il quale probabilmente non era stato stanziato budget e onestamente per te che già paghi il servizio manutentivo questa suona un po' come una sovrattassa! C'è modo di evitarlo?

 

La risposta è semplice, alla soluzione invece ci arriviamo. La necessità di interventi straordinari e pulizie di fondo sono indice di un servizio di pulizie manutentive fatto non a regola d'arte, un servizio efficiente non avrebbe mai bisogno di interventi straordinari (se non in casi straordinari, come ad esempio una ristrutturazione dell'immobile).

Un corretto servizio di cleaning previene l'accumulo di sporco, quindi se bisogna ricorrere a trattamenti di fondo è un segnale che il termometro della qualità dei lavori è sopra i 37°. Dove bisogna cercare il responsabile? Questo non è altrettanto scontato, bisogna saper analizzare la situazione per trovare la risposta.

Forse l'impresa di pulizia utilizza sistemi di sanificazione non adeguati, non applica correttamente i prodotti o magari quel passaggio in più che era stato tagliato per risparmiare un po' sulle pulizie era davvero necessario e a lungo andare tagliarlo è costato più che non mantenerlo...

 

Quel che è certo è che un vero professionista del pulito queste situazioni sa segnalarle e prevenirle, affiancando il cliente per assicurarsi che il capitolato sia adeguato alle necessità di servizio e che venga applicato dagli operatori con gli strumenti idonei. La morale è semplice: con attenzione e competenza si può mettere in piedi un piano di lavoro soddisfacente, che assicuri un buon livello di pulito quotidiano e che abbatta i costi straordinari d'intervento!